Crudo Mare

A Trani, non più in spiaggia: Pescaria inaugura in via Cavour 39 una nuova sede che sarà aperta tutto l’anno, ogni giorno dalle 12 a mezzanotte, con 50 coperti all’interno e 40 all’esterno. Si parte il 7 luglio alle 19 con una festa, in stile Pescaria, con la musica degli Skanderground, gruppo musicale a cui l’insegna è da sempre legata, e con i partner Birra Peroni e San Marzano Wines.

Cos’è Pescaria?
Pescaria è un nuovo modo di mangiare il pesce, un format noto per i suoi panini di mare e replicato ovunque, nato a Polignano a Mare – in Puglia – sette anni fa e oggi presente in 11 città italiane (Polignano, Trani, due a Milano, Bologna, Torino, Roma, Napoli, Verona, Trento, Padova). Altri 4 punti vendita apriranno nei prossimi 12 mesi, di cui uno all’estero (il primo) a Vienna.
Novità dell’estate 2022: nel nuovo menù c’è il menù baby, un box per i più piccoli con patatine fritte, salse artigianali e buon pesce Pescaria lancia il menù baby, una box per i più piccoli con patatine fritte, salse artigianali e buon pesce. I panini di mare più famosi d’Italia sono oggi disponibili anche per i più piccoli in
versione bun (panino morbido) con burger di pesce e cotoletta di merluzzo. “Piccoli Pescatori” è il primo menù baby di Pescaria, disponibile in tutti i punti vendita (anche in delivery) all’interno del nuovo menù.

La storia di Pescaria
Pescaria è nata nel cuore della provincia barese: il primo store è stato inaugurato a Polignano a Mare nel 2015 grazie a Bartolo L’Abbate (storico commerciante ittico pugliese, amministratore delegato di Pescaria), chef Lucio Mele e Domingo Iudice (co-fondatore e CMO di Pescaria, tra i 100 direttori marketing italiani di successo secondo Forbes). Nel 2016 è stata inaugurata la prima sede di Pescaria a Milano in via Bonnet, nel 2018 è arrivato il secondo store in via Solari e nel 2019 quello di Torino, in una location esclusiva su due piani in Piazza Carignano, poi Roma, Bologna, Napoli, Verona, Trento, Padova e a breve Vienna.

Pescaria oggi dà lavoro a più di 200 persone.
Anche per questi motivi è stata la prima azienda italiana ad essere inserita negli Earnings Call di Facebook, i rapporti trimestrali interni di Facebook redatti dai top manager, per aver dato valore all’economia territoriale creando posti di lavoro. A ottobre 2019 è stata nominata da Forbes tra le 50 aziende italiane più influenti su Facebook.

Pescaria è il primo format in Italia completamente plastic free, anche in delivery: da dicembre 2018 Pescaria ha scelto di rinunciare alla plastica monouso risparmiando 7 tonnellate di plastica al mese per punto vendita. Al posto della plastica posate e bicchieri in PLA, materiale derivato dal mais perfettamente simile alla plastica ma in tutto e per tutto biodegradabile e compostabile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.