Grotte di Castellana, 125mila visitatori nei sei mesi del 2020

Grotte di Castellana

Il 2020 è stato un anno singolare per tutti come anche per le Grotte di Castellana (Ba), ma, nonostante i lunghi periodi di chiusura a seguito delle restrizioni per il contenimento del contagio da Covid-19, il sito carsico castellanese si è confermato fra i principali attrattori turistici di Puglia, registrando 125.385 ingressi totali in circa sei mesi di attività, con un pubblico quasi nella totalità nazionale (italiano l’87,09% del totale dei visitatori) e con un incasso relativo agli ingressi di oltre 2 milioni di euro.

Sono dati non paragonabile agli anni precedenti, ma che lasciano intravedere il potenziale di un 2020 iniziato molto bene nei mesi di gennaio e febbraio, quando già si registrò un considerevole aumento dei visitatori rispetto allo stesso periodo degli anni precedenti, prima dell’inizio del lockdown primaverile.

Ottima la risposta in un 2020 segnato dalle restrizioni anche per le attività speciali come le visite Speleonight e l’appuntamento annuale con l’Osservatorio Astronomico Sirio, ma anche per lo spettacolo “Hell in the Cave”, che ha totalizzato 3.702 spettatori nonostante le limitazioni sulla capienza del pubblico rispetto al passato.

A rendere noti i numeri che hanno caratterizzato lo scorso anno, allo scopo di dare un segnale di positività e sperare in un ritorno alla normalità il prima possibile, il CdA della Grotte di Castellana srl, composto dal presidente Victor Casulli, dal vice presidente Francesco Manghisi e dalla consigliera Monica Di Monte, insieme al sindaco Francesco De Ruvo e all’assessore al turismo del Comune di Castellana Grotte Illa Sabbatelli.

“Nonostante il periodo poco propizio, possiamo leggere positivamente i dati 2020. Le Grotte di Castellana hanno infatti chiuso l’anno con un bilancio positivo e questo anche grazie alla rinnovata convenzione con il comune. – ha commentato il sindaco De Ruvo – Ci auguriamo di poter presto ritornare ad una situazione di normalità per riaccogliere i turisti e permettere loro di ammirare le nostre bellissime grotte”.

“La pandemia è arrivata in un momento di trend positivo, in cui si registravano numeri importanti. A dimostrarlo non solo il record di presenze del 2019 ma anche quello dei turisti che già fra gennaio e febbraio 2020 avevano manifestato il loro interesse verso il nostro sito carsico. – ha reso noto il Consiglio di Amministrazione della Grotte di Castellana srl – L’augurio per il 2021 è quello di poter ripartire con lo stesso slancio di quel periodo grazie anche all’applicazione di un protocollo di sicurezza che si è dimostrato più che efficace, come testimoniato dal monitoraggio a fine stagione estiva sui lavoratori, i cui test sierologici risultarono tutti negativi.”

Significativi rispetto all’attenzione riposta sulle Grotte di Castellana nel 2020 anche i dati delle analisi di monitoraggio web e la visibilità mediatica ad esse riservata: 1.434.346 le ricerche su Google in merito, 502.460 le visualizzazioni totali dei contenuti del profilo Instagram ufficiale nell’intero anno, 14.803 in media le persone raggiunte quotidianamente attraverso la pagina Facebook nei mesi da luglio a settembre. Questi solo alcuni dei dati sulla visibilità del sito carsico durante lo scorso anno, a cui si aggiungono anche apparizioni o citazioni in programmi televisivi a diffusione nazionale.

Ulteriori informazioni sulle Grotte di Castellana sono disponibili sui canali social ufficiali e sul sito www.grottedicastellana.it.

Please Post Your Comments & Reviews

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *